Il counseling logopedico

Il counseling è un’attività che prevede l’instaurarsi di una relazione di aiuto  tra almeno due figure, ossia un professionista e una persona in difficoltà. Si tratta di un intervento volto a guidare il cliente/paziente verso una condizione di benessere psicofisico, puntando sulle qualità dell’individuo e sui suoi punti di forza.

Quando si parla di counseling è necessario fare una distinzione tra quello svolto in ambito sanitario e quello svolto come specifica professione.
Esiste, infatti, il counselor, una figura sempre più diffusa, ma tuttavia non ancora riconosciuta dallo stato: non ci sono attualmente leggi per regolamentare questa attività. Negli ultimi anni sono nate in Italia molte scuole di counseling che si propongono di formare adeguatamente dei counselor professionisti.

Il counseling logopedico, però, è un caso particolare di counseling in ambito sanitario. Non si può, in questo caso, parlare di una professione specifica, perchè si tratta di un’attività che si inserisce in un contesto più ampio: il lavoro del logopedista comprende infatti molte altre funzioni.
Il counseling in logopedia è uno strumento importante per il raggiungimento di obiettivi professionali specifici e limitati ad un determinato ambito, di specifica competenza di questa figura.

Prepararsi a svolgere il counseling adeguatamente, quindi, risulta essere fondamentale per instaurare una relazione di fiducia con il proprio paziente, nonchè per comprendere meglio la sua problematica.

Tags , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *